FLANGIA-SORGENTE: COMUNICATI DI “TERRASINI FUTURA” E AMMINISTRAZIONE


aula consiglio per testo

FLANGIA. Dopo i nostri servizi sulla delicata vicenda della flangia montata in un punto nevralgico della condotta in prossimità di “Piano del Re”, pervengono in Redazione due COMUNICATI STAMPA. Il primo, giunto nell’ordine, quello del gruppo consiliare di opposizione “Terrasini Futura”; il secondo dell’Amministrazione comunale che spiega l’arcano della misteriosa scomparsa del “tappo”.

COMUNICATO TERRASINI FUTURA


 

comunicato comune flangia


 

Commenta su Facebook
2 comments on “FLANGIA-SORGENTE: COMUNICATI DI “TERRASINI FUTURA” E AMMINISTRAZIONE
  1. Chi vivrà vedrà, flangia o non flangia il problema dove stà? A me sembra che ci sia una certa leggerezza nel togliere e levare senza che ci sia uno straccio di spiegazione tecnica. Per esempio qualcuno sa se la flangia mancava o non c'era mai stata per motivi tecnici? Ma a Terrasini ci sono tecnici e manutentori che conoscano gli impianti e li sappiano fare funzionare? Sembra che anche alla piscina ci sia improvvisazione nell'intervenire sui guasti che potrebbe, come nel caso della flangia (se si appurasse che sia stata la causa della rottura della conduttura che è stata riparata in somma urgenza), causare danni agli impianti stessi.

  2. A singhiozzo, da circa 40 anni, si ritorna sulla storia della condotta di Piano del Re.
    In tutti di questi anni si è parlato di condotta fatiscente con perdite (piccole o grandi in base al colore politico) , di appresamenti autorizzati e abusivi, di verifiche e di tutto ciò può fare polemica o allarmismo.
    La verità è quella che in estate sia la sorgente del Piano del Re che l’adduzione dei due pozzi non soddisfano la richiesta di acqua dei cittadini residenti a cui si aggiungono i villeggianti delle contrade, per cui necessita acquistare acqua dall’AMAP.
    Ricordiamo che il Comune ha debiti per circa 300.000 euro nei confronti dell’Amap a causa dell’allegra gestione dell’acqua negli anni passati.
    Ritengo che la flangia posta sulla valvola in questione non risolva il problema della condotta del Piano del Re, in quanto detta valvola è di sfogo della pressione acqua/aria in mancanza della quale esploderebbe la condotta stessa, come meglio spiegato dall’ex dipendente Vito Guastella.

Rispondi a Vincenzo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.