IL TERRASINESE CHE LAVORÒ ALLA NASA

 Si chiama Filippo Pagano e oggi ha la rispettabile età di 83 anni.
  Ingegnere spaziale, arzillo come il fratello Paolo (un tempo esponente di spicco del PSI locale), dopo oltre 40 anni è tornato tra i suoi parenti di Terrasini per trascorrervi le vacanze natalizie 2011.
Chi in quei giorni ha avuto il piacere di incontrarlo e conoscerlo, ne ha sicuramente ricavato una gran bella impressione, per la semplicità del fare ed i modi miti e gentili, tipico delle persone di valore.
I particolari della sua “avventura lavorativa” sembrano condensati in un quadro esposto con gli emblemi in originale lasciati in ricordo al fratello Paolo prima che ripartisse per gli USA.
Si tratta di alcune onorificenze consistenti in medaglioni e pergamene realizzati con materiale lunare recuperato in seguito alle missioni spaziali dell’Apollo 8 (a tal proposito, gli originali si trovano esposti in un rinomato ristorante di Terrasini, nei pressi del porto).
Questo medaglione è stato coniato dalla Nasa con metallo proveniente dalla Luna, prelevati dagli astronauti della Missione “Apoloo 8”, Borman, Lovell ed Anders. La firma del capo della Missione Frank Borman è apposta in originale sul documento donato dalla NASA al terrasinese Filippo Pagano.
L’ingegnere Pagano faceva parte del gruppo di specialisti addetto alle simulazioni di volo della NASA (Ente Spaziale Americano), che prepararono anche lo storico sbarco sulla Luna.  
Il famoso astronauta e ingegnere Frank Borman fu uno dei capi dei vari progetti e missioni. Gli importanti attestati sono stati infatti firmati proprio dallo stesso Frank Borman.
giuru
Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.