REGIONE SICILIANA: Rischia Di Chiudere il “Centro Di Studi Linguistici Siciliani”

centro studiPretestuosi sarebbero i motivi all’origine dell’esclusione del famoso Centro dal finanziamento previsto. Intanto esplode il terremoto nel mondo accademico-culturale siciliano e nazionale a cui si aggiungono le altrettanto dure prese di posizione degli studiosi di tutta Europa.

Terrasini oggi riprende l’incresciosa vicenda che ha dell’incredibile (rimbalzata in modo esponenziale anche sui social network), non soltanto per la gravità in sé, ma anche in relazione a un nostro illustre concittadino, il Prof. GIOVANNI RUFFINO, già Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Palermo, che da anni guida il Centro noto in tutto il mondo.

Esso fu fondato nel 1951 dai più illustri linguisti siciliani con lo scopo di promuovere gli studi e le ricerche sul siciliano antico e moderno, con particolare attenzione al mondo della scuola per un corretto approccio alla cultura dialettale e alla storia linguistica della Sicilia.

Vastissima la produzione di opere che vi fanno riferimento, oltre agli studi linguistici di particolare rilevanza scientifica.CENTRO STUDI 2 Il link in basso può essere utile a quanti volessero approfondire i contorni della vicenda, prendere visione delle pubblicazioni promosse dal Centro e leggere il testo della lettera di protesta resa pubblica in questi giorni con le numerosissime adesioni che si accrescono di giorno in giorno,  degli studiosi di ogni parte d’Italia e d’Europa e di semplici estimatori del Centro e della cultura dialettale siciliana http://www.csfls.it/

 

Commenta su Facebook
,
3 comments on “REGIONE SICILIANA: Rischia Di Chiudere il “Centro Di Studi Linguistici Siciliani”
  1. …ancora un esempio di come chi ci “governa” corre, corre, con grande miopia (aggravante!), a toccare il fondo.
    Sentimenti di indignazione, uniti alla speranza che si riconsideri le posizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.