BUFERA DI SPAZZATURA -intervista al Sindaco di Terrasini-

 

Passata l’emergenza idrica, che ha fatto tribolare il paese per una settimana, una nuova bufera si abbatte sul paese. Ci riferiamo all’emergenza spazzatura che cade in un delicato intreccio di passaggi, con l’Immacolata, la Visita patorale del vescovo di Monreale e le festività natalizie che premono alle porte.
Per gli operatori ecologici, che da mesi non percepiscono lo stipendio, si profila un triste Natale se le contromisure predisposte dall’Amministrazione non dovessero sortire risultati concreti per loro, per il decoro e la salute pubblica.

testo spazzatura

Questa mattina alle 10:30 sul Lungomare

Atmosfera di tensione questa mattina nel Palazzo. Superato l’ultimo tratto della scalinata incontriamo volti cupi. Censoplano si aggira in cerca di non si sa che; Puccio  -ci dicono-  è in giro per tentar di sbrogliare la matassa (proviamo a chiamarlo: ha il cellulare spento, segno che non vuole essere disturbato). Il sindaco, invece, segnato da stanchezza e preoccupazione, lo troviamo al computer intento a scrivere l’ordinanza di una nuova 191. È soltanto quando gli diciamo che il «prossimo sindaco avrà delle belle gatte da pelare» che accenna a un enigmatico sorriso.

Ma nonostante ciò  – secondo quanto visto e sentito – stanno facendo l’impossibile per rimettere in rotta la barca. Ma fino a quando? 

Intanto, mentre siamo impegnati a montare l’intervista realizzata questa mattina, nel pomeriggio ci giungono notizie secondo le quali sarebbero già in atto gli interventi di pulizia urbana con l’impiego straordinario di mezzi e uomini.

Vedremo cosa accadrà domani alle prime luci del mattino perché, se è vero quel che ci dicono, si chiuderebbe un altro capitolo. Saremmo curiosi di sapere quando  -poveri noi!-  si aprirà il prossimo perchè questa, come direbbe il consigliere di opposizione Fabio Viviano, è una “buttanissima” storia che sembra non aver mai fine.

L’intervista

 

Commenta su Facebook
,
One comment on “BUFERA DI SPAZZATURA -intervista al Sindaco di Terrasini-
  1. Infanta i cittadini sono contenti che la spazzatura sia tolta, ma per gli operatori ecologici,che restano senza stipendio da 4 mesi questo per i cittadini e lecito, basta che si toglie la spazzatura poi se vengono pagati o no nonn ha importanza, il signor sindaco hai suoi figli al mese gli porta lo stipendio a casa e li fa mangiare belli tranquillo, fregandosene dei operatori ecologici che non prendono lo stipendio da mesi, questo e il paese di Terrasini un paese egoista e senza un anima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.