ELEZIONI: Giù il Cappello Dinanzi al Passato, Su le Maniche Dinanzi al Futuro

 

Immaginiamo per un momento che questi quattro Signori siano i candidati alla carica di Primo Cittadino di Terrasini nelle elezioni amministrative che si svolgeranno il prossimo 5 giugno.

SINDACI

 

Nessuno me ne voglia fra gli attuali quattro candidati, tutti in gamba, tutti competenti (donna compresa). E tuttavia un po’ di storia non guasta anche se è opportuno guardare sempre avanti. Eppure ci sarebbe l’imbarazzo della scelta se solo provassimo a riavvolgere il nastro indietro di una quarantina d’anni, anche se – bisogna dire −  non sempre tutto luccicava. Erano democristiani? E allora? Quel che conta è che cercavano e trovavano l’acqua (pubblica), mentre, chi è venuto dopo, l’ha privatizzata.

Sono stati protagonisti (assieme ai loro oppositori comunisti) della nostra storia amministrativa più recente, quella del Secondo dopo guerra. Quelli del Primo erano stati i pionieri; quanti seguirono a ruota, come ad es. Orlando, Favazza, Consiglio, Catalfio, che qui vediamo eccezionalmente in una rarissima foto, si potrebbero definire autentici fuoriclasse se paragonati ai sindaci che abbiamo finora scelto in Sicilia e nel resto della Penisola.

È una constatazione la nostra, un dato di fatto. Lo sappiamo: il confronto non regge sia per i tempi di vacche grasse di allora, sia, soprattutto, perchè i sindaci venivano eletti dal consiglio comunale e non direttamente dal “popolo … sovrano”. Insomma era tutta un’altra storia, anche se bisogna dire che spesso il consiglio azzeccava più di noi.

Forse potremmo così attenuare il tutto (senza forzature nostalgiche): NON ERANO MIGLIORI GLI UOMINI, ERANO DIVERSI I TEMPI. Allora ci si rimboccò le maniche, oggi dovremmo fare altrettanto.

__________________________________

(La foto è tratta dal libro di Vittorio Di simone intitolato VITTORIO EMANUELE ORLANDO, una biografia quasi un romanzo  – Ed. Danaus –  in questi giorni nelle librerie).

 

 

 

Commenta su Facebook
One comment on “ELEZIONI: Giù il Cappello Dinanzi al Passato, Su le Maniche Dinanzi al Futuro
  1. Sono il nostro passato in bianco e nero. un passato da rimpiangere, forse, ma procedendo su una strada che porti al futuro. Uomini come questi ce ne sono ancora, è la capacità di valutarli che sicuramente è venuta meno o si è affievolita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.