“TERRASINI OGGI” E UN FINE SETTIMANA DENSO DI INIZIATIVE

SIMBOLO NUOVO

Non è presunzione la nostra, né boria, ma una semplice e pura constatazione: è bastato che da alcuni mesi a questa parte irrompessero sulla scena delle nostre Comunità contigue (Terrasini e Cinisi) due “blog paralleli”, perché si risvegliasse l’interesse partecipativo sulle vicende che scandiscono la nostra vita sociale, culturale e politica.

Due “blog paralleli”, dunque, che suonano on line la “sinfonia” dell’informazione locale.

Almeno questo credo debba esserci riconosciuto, e i commenti positivi o critici colti qua e là ce lo confermano senza ombra di dubbio.

Attenzione però, non vogliamo essere fraintesi: non è che prima dei due Blog la vita nelle nostre contrade fosse assente. Tutt’altro! Il fatto è che nessuno (o quasi) la evidenziava questa “vita”,  la “notificava” (scusate il burocratichese). In una parola, la socializzava.

I fatti e gli avvenimenti di qualsiasi natura restano chiusi in sé, circoscritti a quei pochi che li vivono sul momento; rimangono del tutto anonimi senza quegli strumenti idonei a farli circolare nel sangue vivo di una comunità. L’informazione, dunque, indispensabile elemento di crescita democratica che rende tutti più consapevoli e partecipativi.

Basta scorrere la vasta gamma di rubriche, di personaggi, di commenti, di cronache cui in questi mesi si è data visibilità, per renderci conto di quanto importante sia la presenza di questi strumenti di informazione. E dico di più: ce ne vorrebbero ancora tanti altri per ampliare il ventaglio delle pluralità, pepe e sale della democrazia e della libertà.

LA SETTIMANA CHE STA PER CONCLUDERSI
… ci offre almeno tre diversi appuntamenti di particolare interesse. Voglio  ancora qui richiamarli all’attenzione di tutti:

Venerdì 21 alle ore 10:00, nella Sala convegni di Palazzo d’Aumale (prestigiosa sede del palazzo d'aumaleMuseo Regionale di Storia Naturale e Mostra permanente del Carretto), un momento importante per ricordare il fondamentale ruolo del nostro concittadino, il naturalista Vittorio Emanuele Orlando, di recente scomparso all’età di 86 anni. Fu -come è noto- uno dei principali artefici di quello che poi sarebbe divenuta l’attuale struttura Museale.

Sempre Venerdì 21, alle ore 17:00 in punto, l’atteso incontro con MONI OVADIA, il poliedrico artista di fama internazionale, in questi giorni al “Biondo” di Palermo, che siamo riusciti ad “avere” a OVADIA 1 new - CopiaTerrasini, nella sala dell’ex Antiquarium (Piazza Falcone e Borsellino) gentilmente concessa dal sindaco. Ogni altro commento sul generoso Ovadia è superfluo, ed averlo sia pure per poco tempo fra noi, non può che appagarci di tutto. In questo caso, però, così come accadeva in molte occasioni quando il giornale era in formato cartaceo, siamo noi gli artefici unici dell’evento a costo zero.

Sabato 22 mattina alle ore 09:30, infine, gli alunni della Scuola “Padre Cataldo (Istituto comprensivo) celebreranno la “Festa dell’albero” (atrio esterno). Appuntamento di notevole valenza culturale, educativa e civile.SCUOLA p. CATALDO 2

Non so voi, ma a me sembra di cogliere un unico spirito che unisce questi tre momenti. Sono convinto che tutti potranno coglierlo grazie proprio ai nostri due giornali on line, che questo spirito di servizio rendono patrimonio di tutti.

Partecipiamo!

Commenta su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.